Blog

Ecco come l’Italia dovrebbe spendere i fondi europei UE 2021-2027

Si sa che l’Italia è lenta a spendere i fondi UE, dove riesce comunque vi sono sostanziose riprogrammazioni di spesa, modifiche degli obiettivi iniziali con tempi quasi sempre dilatati rispetto ai programmi originali.

La Commissione Europea ha indicato agli stati dell’unione ed in particolare all’Italia le linee guida per la spesa dal 2021 al 2027 degli oltre i 40 miliardi di Fondi strutturali.

Ricerca e innovazione,  connettività digitale, mobilità urbana sostenibile, accesso al mercato del lavoro, sistema scolastico, efficienza energetica, cambiamento climatico, prevenzione dei rischi idrogeologici, resilienza alle calamità naturali, formazione, lotta alla povertà, ecc…

È lunga la lista delle “alte priorità” che l’Italia è chiamata ad affrontare, strutturando piani di investimenti seri nei prossimi 7 anni.

Cinque sono gli obiettivi per portare avanti una politica di rinnovamento in Italia, per livellare le disparità regionali ed anche la stessa Italia con il resto dell’Europa.

L’Italia in primis è chiamata a rivedere le proprie capacità amministrative in tema di gestione dei fondi, rivelatasi fino ad oggi scarsa da parte di alcune regioni e di alcuni ministeri.

Vediamo i punti base:

  • La trasformazione industriale per ricerca e innovazione è al di sotto della media dei paesi dell’Unione Europea serve che i fondi vengano utilizzati per stimolare questo settore.
  • Il tema ambiente è sempre in primo piano, ii fondi erogati dovranno essere spesi per una transizione verso l’energia più pulita e un’economia circolare.
  • Una maggior apertura al digitale, maggior connessione per essere allineati al resto d’Europa, internet ultraveloce ed investimenti per un’adeguata istruzione al digitale dei cittadini.
  • Necessita un miglioramento della mobilità verso l’energia pulita, trasporti sostenibili, sharing elettrico, migliorare la mobilità con trasporti veloci a basso inquinamento.
  • Occupazione, mercato del lavoro, partecipazione delle donne e giovani, qualità dell’Istruzione primaria, sviluppo dei territori con maggior difficoltà economica e sociale, sostegno ed iniziative per le aree più colpite dalla povertà.

Fonte: IlSole24Ore.com


Smart Cities Italy è a disposizione per qualsiasi altra tipologia di supporto, chiarimenti e informazioni per un contatto generico clicca QUI.

Associazione Smart Cities Italy
Sviluppo e riqualificazione del territorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu