Riqualificazione Alpe Campione

Interventi di recupero e riqualificazione dell’Alpe Campione

Il lavoro di tesi affronta la progettazione completa di un rifugio di montagna situato nel gruppo delle Grigne, all’interno del territorio lecchese.

Innanzitutto si acquisiscono le conoscenze indispensabili sulla storia delle costruzioni in alta quota, osservando l’evoluzione dei modi di fruire la montagna nei secoli e apprendendo le tecnologie impiegate tradizionalmente in questi ambienti.
In seguito si analizzano le più attuali concezioni di rifugio, le tipologie edilizie e le tecnologie più innovative, guardando agli esempi di architetture montane odierne di particolare interesse.

Si affronta in modo approfondito il tema della montagna nel territorio lecchese: le caratteristiche fisiche e naturali, gli spazi antropizzati che vi si sono sviluppati nel tempo, le componenti di cultura e tradizione indissolubilmente legate a questo ambiente.

L’operazione, condotta anche con il supporto del CAI Lecco e con la collaborazione dei gestori dei rifugi, ha il fine di fornire un quadro completo del luogo di progetto.
Si definiscono, quindi, gli obiettivi specifici dell’intervento; alle funzioni classiche del rifugio, meta di ricovero e ristoro per i fruitori della montagna, si aggiungono quelle suggerite dalle potenzialità del luogo: il sito diventa un polo di avvicinamento alle pratiche sportive in quota e un centro di promozione del territorio su cui sorge.

Il processo costitutivo delle forme del manufatto architettonico segue un percorso sistematico volto nel contempo ad assolvere le funzioni da allocare, a minimizzare i fabbisogni energetici e ad ottimizzare la gestione dell’opera durante la sua vita utile.
La progettazione di un edificio energeticamente autosufficiente è imprescindibile, vista l’assenza di forniture via rete, pertanto la tematica impiantistica viene affrontata in modo approfondito.

La tecnologia costruttiva da utilizzare viene determinata mediante un processo di confronto che evidenzia la soluzione più vantaggiosa per il caso specifico.
La collaborazione alla consulenza che il Politecnico di Milano ha fornito ad una ditta specializzata in costruzioni in legno ha permesso di sviluppare soluzioni tecniche innovative.
Il contatto diretto con l’azienda ha consentito di affrontare la progettazione ergotecnica e strutturale con gli strumenti rigorosi di chi lavora sul campo.

Segui il progetto QUI

Avv. Massimo Mazzoleni

English version
This thesis deals with the complete design of a mountain shelter located in the Grigne group in Lecco’s area.

Firstly we had to acquire the essential knowledge about the history of construction at high altitude, looking at the evolution of the ways of making use of mountain over the centuries and learning the traditional technologies used in these environments.
Hereafter we had to analyze the most current concepts of mountain shelters, building types and the most interesting technologies looking at the examples of nowadays mountain architecture.

We will deal in some depth the theme of the mountain in Lecco’s area: his physical and natural characteristics, the anthropic spaces that have developed over the time, the components of culture and tradition connected to this environment.

The operation, carried out with also with the support of the CAI Lecco and the collaboration of the mountain shelters managers, aims to provide a complete picture of the project’s location.
We define the specific objectives of the operation: alongside the classical functions of the shelter (dining and sheltering point) there are also those suggested by the potential of the place: the site becomes an approaching factor to sport practices at heights and a center for the promotion of the territory.

The constitutive process of the forms of the architectural work follows a systematic process aimed to perform the functions to be allocated, to minimize the energy requirements and to optimize the management of the work over its useful life.
The design of a self-sufficient energy building is unavoidable, so the thematic of the plant design is thoroughly discussed.

The construction technology to be used is determined by a comparison process that shows the most advantageous solution for this specific case. The Politecnico di Milano has provided a specific consultation with a specialized company in wood construction which has enables us to develop innovative technical solutions.
A constant contact with this company made possible to deal the structural and construction management design with rigorous tools of the experts of the field.
Follow the project here

Avv. Massimo Mazzoleni


Smart Cities Italy è a disposizione per supporto, chiarimenti e informazioni per un contatto clicca QUI.

Associazione Smart Cities Italy
Sviluppo e riqualificazione del territorio

Menu